LM001 LM002 LM003 LM004 LM005 LM006 LM007 LM008 LM009 LM010 LM011 LM012 LM013 LM014 LM015 LM016 LM017 LM018 LM019 LM020 LM021 LM022 LM023 LM024 LM025 LM026 LM027 LM028 LM029 LM030 LM031 LM032 LM033 LM034 LM035 LM036 LM037 LM038 LM039 LM040 LM041 LM042 LM043 LM044 LM045 LM046 LM047 LM048 LM049 LM050 LM051 LM052 LM053 LM054

Ricerca

LAMA LAMACAVALLO

La lama ha inizio come corso d’acqua dalle pendici del monte Concezione. Prosegue verso nord raggiungendo la strada San Giovanni in corrispondenza della cava bonificata dal Comune. Oltrepassa la strada e prosegue ancora verso nord per raggiungere la parte superiore della vera lama che finisce, dopo circa un chilometro, in corrispondenza del piazzale della masseria Lamacavallo, dalla quale prende il nome. Il corso d’acqua continua, attraversa la strada Ostuni-Torre Pozzelle, costeggia la masseria Lardagnano, attraversa la strada ferrata e si unisce ad un nuovo corso d’acqua, dando origine alla lama Lamasanta-Puntore. Con questo secondo nome prosegue ancora verso la costa del mare Adriatico.
La lama Lamacavallo, di proprietà del professore Cosimo Putignano, rappresenta un esempio di come possa essere valorizzata e fruita una lama. E’ stata realizzata una strada sterrata che attraversa la lama da sud a nord per circa un chilometro. La strada ha una larghezza di circa tre metri e segue, in parte, l’andamento della lama. E’ stata curata e arricchita la grande varietà di piante forestali già presenti: lentisco, leccio, fillirea, ginestrone spinoso, corbezzolo, perastro, olivastro e diverse varietà di cisto. Molto interessante è la presenza di un antico trappeto ipogeo trasformato in sala convegni.

FILMATO

Foto

 

Salva

Salva

Salva

made with love from Joomla.it